Città vuota

Lavorare in una grande città ha i suoi pro e contro. Viverci probabilmente ha più svantaggi che altro, ma solo secondo il mio punto di vista. Io abito da sempre in una modesta e quasi morta città di provincia, il cui unico lato positivo è la possibilità di vivere secondo ritmi meno nevrotici ( a parte quando sei costretto ad usare l’auto ). Io non so e posso solo immaginare quali siano i regimi e le regole che governano i grandi centri; sebbene debba percorrere giornalmente cento chilometri per arrivare al lavoro non invidio i colleghi che vivono nella cintura di Torino. Loro sono costretti ad usare l’auto ed i tempi di percorrenza si dilatano fino a raggiungere i miei. Io a Torino ci lavoro e basta. Almeno per ora. In certi periodi dell’anno, da pendolare e lavoratore amo la grande città per le sensazioni che regala. Questa settimana arrivare in stazione, imboccare la metro, aspettare un bus e finalmente passeggiare fino al palazzo, è stato bello. Silenzio, portici sgombri, strade percorribili. Accade solo una settimana all’anno giacché sono lontani i tempi in cui le grandi metropoli si svuotavano per un mese intero. Anche la settimana lavorativa è stata alquanto sonnolenta, noiosa ma ( lo ammetto ) piacevole. I ritmi non sono sempre questi e non è un delitto né vergognoso ammettere di avere poco da fare. Sarò debitamente compensato da qui a breve, ne sono sicuro. Tutto sul velluto, ad una settimana abbondante dal prossimo periodo di ferie. Non c’è dubbio, godere appieno di questi frangenti è sacrosanto. Accorgersi di essere anche bravi a gestire il tempo, mettendo da parte l’esigenza maniacale di gesti ripetuti ed ordinati, rende la vita anche più semplice. Pazienza se non ho granché da dire, lascio la mente andare liberamente per quanto possibile. Nei momenti in cui concedo ai pensieri di entrare, avverto solo l’esigenza di parlare di me non qui ma con qualcuno con cui potrei lasciarmi andare. Quattro risate, un cincin, parlare di argomenti per soli uomini, rimandare poi tutto alla prossima ( e vicina ) occasione. Niente di questo, ancora niente. Vietato però rimuginare, è solo consentito proseguire, afferrando momenti come questo. Ora.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...