Illuminazioni

Non so se a voi è mai capitato di prendere decisioni importanti nelle situazioni più astruse: in bagno, mentre fate la doccia, magari come me, mentre alzo i bilancieri. In fondo siamo esseri pensanti (chi più chi meno) e non badiamo alla formalità ma all’essenza. E allora poco conta se questa grigia mattina mi sono ritrovato da solo in palestra e, tra un esercizio e l’altro, ho provato a far quadrare il cerchio. L’argomento è di moda e si chiama: tempo. La stagione è la più bella dell’anno e si chiama primavera, poi estate. Non si può sbagliare e se proprio non voglio abbandonare il “piacere” della programmazione allora è fondamentale farlo benissimo. L’illuminazione. Ad un certo punto ho pensato a ieri sera: steso sul letto, con il portatile sulle ginocchia ed il mouse sotto la mano destra; movimenti meccanici, saltelli da un sito ad un altro senza un’apparente finalità. Poi guardo la sveglia: le ventidue e trenta ed io che mi sto assopendo. Stanchezza? No, noia. Assenze? Si, tante. E allora? E’ così vero che non ho tempo per fare cose che mi piacciono? Quanto ne sto perdendo? L’illuminazione dice che devo smetterla di aprire l’armadio, prendere la valigetta e tirare fuori il pc. Deve entrarmi in testa che durante il fine settimana la qualità della mia vita deve migliorare almeno sotto il profilo della capacità di sfruttare il tempo a disposizione. In un attimo mi sono infilato sotto le coperte e ho preso sonno; neanche il tempo di ragionare sulla noia, sui fantasmi della solitudine che tornano a trovarmi quando penso di averli definitivamente sconfitti. Apri quell’armadio e afferra lo zaino, apri l’altro armadio e indossa l’abito del ciclista, oppure apri quell’altro armadio e proponi una pizza. Ma lascia stare la rete, dimentica il mondo che non ti appartiene perché tu non gli appartieni. E non ti lamenterai degli occhi stanchi dopo una giornata in cui avresti potuto respirare aria lsciandoli riposare. Che programmazione sia ma tutto, dico tutto, dovrà essere priorità fuorché virtuale. Che ne dite di questa illuminazione? E’ stupida? Può essere messa in pratica? Ho troppa paura di ritrovarmi con un pugno di mosche in mano, e forse il tempo me ne darà merito. Illuminazioni e scoperte di una grigia domenica; molti dormono mentre io, corpo e mente, lavoro. Ci proviamo ancora, le soluzioni più semplici sono sempre le migliori.

Annunci

4 comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...