Il meglio per me

Capita a tutti di essere già stanchi al Lunedì, giusto? E di doversi tenere la testa tra le mani per non ascoltare anche il più piccolo rumore? Di avere occhiaie degne del miglior panda? Capita. E’ l’ultima settimana di lavoro di questo 2015 e non vedo l’ora di tagliare il traguardo finale. Non ne posso più. Non farò alcun bilancio perché non troverei differenze rispetto allo scorso anno se non un senso di rassegnazione maggiore. Chi protesta per i ritardi di Trenitalia? E chi s’incazza ancora per i capi sfruttatori? A che serve lamentarsi sempre della propria debolezza caratteriale se non si imparano le lezioni? Ora vedo solo il traguardo, come se qualche giorno di vacanza od il fatto di strappare una pagina del calendario servissero a cambiare le cose. Se proprio volessi azzardare una conclusione, direi che c’è solo da desiderare fortemente il meglio per me. Che non è dove sta la mia scrivania. E’ semplicemente qui dentro. Ma sono anni che lo dico.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...