Moltitudini

Signori, io non sogno un’isola deserta o di vincere milioni di euro al superenalotto. Non ambisco nemmeno a potere, un giorno, entrare nell’ufficio del boss ed urlargli tutto il mio disprezzo, tanto poi potrò fuggire su quell’isola deserta. Io desidero liberarmi della gente. Se non erro nella lingua Italiana trattasi di nome collettivo che indica una moltitudine di persone. Voglio dunque liberarmi della moltitudine, non di tutti. Oggi come oggi la moltitudine è assai pericolosa: pensate a quelli che si sentono (per convenzione o moda) appartenenti ad una corrente politica, di pensiero o a chi diventa difensore delle minoranze perché fa chic. Categorie ben diffuse sul social dei social dove se provi a dire la tua (e quella diverge dalle regole esistenziali della tua lista di amici), vieni cancellato senza appello. E poi la moltitudine dei maleducati: sulle auto, in metro, i furbetti che “dribblano” le code al supermercato. La moltitudine dei finti umili e di quelli che dovrebbero esserlo ed invece ti accusano di fare il maestrino. Infine mi viene da citare la moltitudine di quelli che ti voltano le spalle quando ne hai bisogno veramente. Amici, parenti, senza distinzione. Avrei altre moltitudini, ma vi ho già tediato. Perdonate la retorica, avevo solo bisogno di sfogarmi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...