Ripartenze

Sinceramente ho perso il conto dei miei “punti di non ritorno” e delle nuove ripartenze. Anche questa volta avevo deciso di ricominciare, optando per un brevissimo viaggetto a Milano. Ho preparato la reflex, ho aspettato trepidante si chiudesse il Venerdì lavorativo e poi mi sono lanciato verso Porta Nuova. “Dai,riparto da qui e da una dose dimezzata di ansiolitici (al mattino non li prenderò più)”. Non potevo immaginare che un povero cristo venisse investito sulla linea ferroviaria e allora, via, traffico bloccato a tempo indeterminato. Così ho fatto spallucce e mi sono diretto a casa. Niente ripartenza? Ma no, ormai non si contano più; che male farà provare a ricominciare? Ho anche toccato tanti “fondi” nella vita e ogni volta sembrava scivolassero sempre più giù. Diciamo che riparto, risalgo, provo a non imbambolarmi di pasticche. Dieci giorni di digiuno da Facebook: potrei anche essere morto ma nessuno si sta chiedendo qualcosa della mia sorte. In effetti, chi penso di essere? Però, converrete, se a qualcuno interessasse veramente, chiederebbe. Ma sono tutti troppo impegnati. Riparto!

Annunci

6 comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...