Il sacco

Ad ogni punto di non ritorno, tutte le volte che la forza nelle gambe sembra abbandonarmi tra le sabbie mobili, svuoto il sacco. Una ad una provo ad analizzare le singole croci che rendono il mio fardello quotidiano sempre più insostenibile. Ne viene fuori un quadro inquietante: fragilità emotiva, un elenco infinito di paure, capacità innata di “sentire l’altro” con inevitabile doppia sofferenza. La struttura del mio sistema nervoso è d’argilla a fronte di un corpo che, a detta di molti, è esempio di solidità e vigore. Due sistemi contrapposti che provano ad interagire al solo scopo di reggere l’urto dell’abitudine. Sarebbe davvero fantastico trovare una soluzione salomonica che accontentasse entrambi. Ad esempio, pagherei profumatamente per un fisico “semplice” a fronte di una maggiore stabilità psichica. Lo sguardo spesso annulla tutto e rivela ogni debolezza e le piaghe dello spirito. La paura di soffrire e di veder soffrire sono il fondamento della mia infelicità. Ma a fronte di un meccanismo complesso come la mente umana, provare un’ analisi è di per sé, follia. Gran bel casino.

Annunci

5 comments

  1. Stamattina ho letto una frase che diceva una cosa del tipo che sono speciali le persone che trasformano le tue paure in coraggio. Io penso che alle volte sarebbe meglio trovare qualcuno che ti dica di avere le tue stesse paure e che non fa niente, va bene così. La comprensione fa più bene di un incoraggiamento.

    Liked by 1 persona

    1. Ciao! Sono d’accordo. Spesso mi è capitato di ricevere consigli o parole di aiuto di cui sapevo bene, non sarei stato capace di fare tesoro. Ascoltare invece chi naviga nello stesso mare, è più “produttivo”. Grazie del passaggio e buona serata. 🙂

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...