Leoni e conigli

I presupposti sono almeno tre: non avere una vita sociale, andare a letto con le galline ed essere fortunato ad incontrare una notte tranquilla. La mattina dopo potresti anche sentirti come un leone appena liberato dalla sua gabbia. Le mattine del fine settimana in palestra sembrano anch’esse tutte uguali; la solita cadenza di esercizi, i coraggiosi delle nove. Pensi che prima o poi finirai per assuefarti ma questo non accade mai con le cose che ci piacciono e ci fanno stare bene. Stamane ho dato molto in termini di fatica fisica, dalle spalle alle gambe. Dopo la doccia, il cervello era come se volasse. Che belle le passioni. Non c’è nulla da fare, nessuno potrà privarci di quello che veramente vogliamo se decidiamo che è nostro. Oggi un leone, domani un coniglio bagnato ma sono io e ormai ho fatto l’abitudine anche a questi stati emotivi ballerini. Certo, il primo presupposto non è cosa di cui ci si deve vantare ma le ragioni le ho enucleate miliardi di volte. Ora mi nutro del male minore che ne consegue e che, sarò un illuso, è ben più soddisfacente di un rapporto vuoto e superficiale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...