Si può fare

Finalmente una variazione sul tema. Ho trascorso il weekend tra Milano e Verona, macinando chilometri a piedi e raggiungendo il traguardo previsto: un po’ di serenità. Il fine giustifica ( a volte ) il mezzo ma mi tocca dover prendere atto di una cosa: le gite di un giorno in visita alle città d’arte sono vere e proprie faticacce. Si lotta con la folla dei turisti ( come è ovvio ), si riesce a fotografare poco e niente proprio a causa della ressa, si torna distrutti. Come ho detto prima però, il fine ultimo è liberare la mente ed io ci sono pienamente riuscito. Nulla come la primavera muove il cervello verso la direzione del pensiero positivo. So di essere in uno dei peggiori stati di forma degli ultimi tempi ed ogni volta coltivo la speranza di ripartire non so, magari da una giornata come oggi: io e mamma in giro per qualche centro commerciale. Nulla di ecclatante, anzi davvero controcorrente ma il desiderio era quello di regalare un po’ di svago a chi ne ha bisogno. Mi sento doppiamente soddisfatto. Lascio sospesi i pensieri profondi, sperando che sia la realtà a tornare protagonista, il mondo come lo vedo e non come lo percepisco. Si può fare davvero.

Annunci

3 comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...