Senza luce

La scorsa settimana stavo meglio. Pur non perdendo mai di vista l’obiettivo finale, sento le batterie del cervello ormai esaurirsi. Più si avvicina il traguardo, più diventa insopportabile (come se già non lo fosse) ciò che mi ruota attorno quotidianamente. Ultimamente non tollero più di vedere il capo entrare in ufficio a dirmi che dovrò affrontare il pubblico. Mi sono stancato di coprire le assenze ingiustificate e vorrei tanto fare in modo che fosse la mia di assenza, a mettere nella merda qualcuno. Ci sta che non sopporti più di lavorare e mi consola il fatto della fine delle scuole; gli studenti sono sempre di troppo, con il loro passo sciancato che interrompe le tue scorribande sotto i portici. Loro non sono mai stanchi. Sarà invidia, ma io sono più vecchio e mi danno fastidio. E’ una questione anagrafica, tutto qui. Tra le cose che mal sopporto c’è la mancanza di luce. Io voglio sole, prendere colore e spazzare via tutta questa stanchezza; invece mi tocca accendere i neon in ufficio. A Giugno. Ripunto l’obiettivo, altrimenti vado in paranoia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...