In bilico

C’è una luce bellissima che illumina le balle di fieno alle sei del pomeriggio. Ecco, in quel preciso momento in cui la noti (e subito ti sfugge) hai la percezione reale di quanta vita stai sprecando. Ti rendi conto che certi attimi si colgono oppure li perdi e se non puoi afferrarli, ti rimane un senso di vuoto. C’era un cane che scodinzolava tra le mie gambe e dall’altra parte del corridoio due nere che come sempre, non hanno smesso di parlare credendo di essere le padrone del treno. Le sei di un pomeriggio d’estate di una settimana da follia pura. Ho minacciato (la centesima volta!) il trasferimento e per un buon quarto d’ora ho scoperto di avere le palle. Poi piano piano tutto è tornato alla normalità, la mia, quella dell’uomo ultrasensibile che ingoia rospi e poi, ad un certo punto, te li vomita addosso con la forza di un vulcano. Ma loro hanno già capito tutto, loro mi hanno fatto una bella fotografia. Quello che io non riesco a fare quando la luce è ideale, lo scenario unico, le possibilità di realizzare scatti di qualità, altissime. C’è una gran parte di vita buttata nel cesso, passata ad obbedire capi che sembrano impossessati dal demonio. In realtà la loro è solo voglia di denaro. C’è qualcosa di ingiusto nella vita di ognuno di noi. Sempre. Nelle grandi e nelle piccole cose. Qualcosa che spesso ti fa dire: “Ma che vivo a fare?”. Siamo sempre in bilico sul precipizio. Da capire è cosa ci tiene al di qua della fine.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...