Strani amori

Se fosse facile come andare in bicicletta, sarebbe davvero bello. Una volta che hai imparato, non te lo scordi più. Innamorarsi, invece, richiede allenamento se non si vuole fare la fine di quello che non sa più da che parte iniziare. Non ci si deve necessariamente innamorare di qualcuno nella vita: primo, non ce l’ha ordinato il medico; secondo, sappiamo bene che far sopravvivere una relazione è a volte come pretendere di far stare in piedi uno spillo. Io non ci riuscirei. Sarà anche un po’ l’età, ma non ho più il vizio di perdere la testa. Almeno se si parla di relazioni umane. Io mi innamoro dei luoghi e ultimamente, mi accorgo di provare un sentimento forte verso la mia evoluzione. Imparare, migliorare, diventare consapevole: ecco, innamorarsi delle proprie conquiste. Forse è triste constatare che la propria crescita personale, interiore e delle capacità, non tiene conto del supporto esterno di qualcuno. In fondo però, quel che importa è sentirsi finalmente fuori dalla gabbia delle proprie insicurezze, dopo tanto peregrinare interiore. Non è come andare in bicicletta che ci sali sopra e via. Qui devi fare i conti con il cuore e a questo punto lo lascio andare dove preferisce.

Annunci

3 comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...