La prossima sveglia

C

i sono piccoli dettagli della quotidianità che sono invece indizi enormi del nostro progressivo cambiamento. Fare il pendolare ridisegna non solo le tue abitudini ma soprattutto s’impossessa di te nella misura in cui ti lasci trasportare e dal treno e dal senso di rassegnazione. Così ti accorgi che diventa normale contare il numero delle carrozze del regionale parcheggiato in stazione, dalla coda fino alla terz’ultima; e sai il perché? Perché nel novantanove percento dei casi ti ritroverai l’imbocco del sottopassaggio non appena il treno fermerà nella tua stazione di destinazione. Potrai dunque evitare gli ingorghi e magari “saltare” direttamente verso l’atrio e uscire in tutta fretta. Ti rendi conto che è assolutamente normale odiare i passeggeri occasionali, ad esempio quelli che io chiamo i “corsisti”. Mi riferisco a quella categoria di uomini e donne felici di saltare giornate di lavoro perché obbligati a partecipare ad incontri di formazione; li riconosci perché hanno una gran voglia di parlare, di ridere e scherzare. E tu, di dormire. Vabbè. Stasera ho di nuovo azzeccato la carrozza ed ero mio malgrado felice. Sono cambiato, cacchio se lo sono! Se penso ai piccoli tasselli che formano il puzzle del mio giorno, mi rendo conto che ognuno di questi fa di me un uomo che non è mai lo stesso e che, progressivamente, perde pezzi di umanità. Stare molte ore del giorno a contatto con la gente che corre, parla freneticamente al telefono, sbuffa e prova ignobilmente a darsi un tono credendo di essere utile a qualcuno ( il datore di lavoro ), ingrettisce l’anima, la spoglia, la sbatte per terra. Fino al suono della prossima sveglia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...