Inganno

I

n più di sei anni di blog, di pensieri e turbamenti, di viaggi interminabili al centro della mia coscienza, il non aver trovato ancora la giusta direzione verso una parvenza di serenità interiore, suona come una sconfitta. C’è qualcosa che sta dentro di me, si contorce, spinge, scalcia. Qualcosa che non si sa bene se nasca dallo stomaco e finisca al cervello oppure faccia il percorso inverso; quel qualcosa è così grande da rendermi invisibile agli occhi l’essenza della vita. Riuscire a scorgere la semplicità delle cose ovvie e capire che sono proprio quelle a darci l’equilibrio è l’obiettivo che da tempo mi sono posto, raggiunto il quale forse, potrei anche chiudere questo diario. Ho l’impressione di girare su me stesso sempre più velocemente, come una trottola, per poi cadere esasuto senza forze. L’intoppo ha da sempre rappresentato la rottura di un equilibrio fittizio. Ne basta uno, come quello di oggi, a rompere l’incantesimo e a far uscire gli scheletri dall’armadio. Ne consegue che, persino un evento di scarsa natura, frutto del caso, un episodio sfigato come tanti inneschi un meccanismo che dal cervello finisce al cuore e lì, si ferma. A quel punto le ragioni di tanto malessere sembrano trovare modo di venire alla luce: solitudine, compromessi, insoddisfazione. Fino a quando le regole dell’abitudine contnueranno ad essere rispettate, allo stesso modo sopravviverà l’equilibrio fittizio. La conclusione è melanconica quanto rassegnata: vivo nella finzione, mascherando sentimenti, emozioni, gesti. Mi restano le parole, le uniche autentiche pur nella loro complessità e spesso senza un preciso filo logico. Mi resta il silenzio che spesso sa darmi più luce di quanto non facciano le persone. Mi resta lì’innata voglia di comunicare, poco conta il mezzo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...