Con o senza di te

P

er me la pioggia è come premere il tasto “rew” e riavvolgere il nastro della vita. Una finestra, lo sguardo sul paesaggio avvolto dalla nebbia ed una canzone vintage, completano poi il quadretto. Brutta bestia la nostalgia e brutta gatta da pelare pure la noia del presente. Quando piove riaffiorano ricordi che dovrebbero disegnarci un bel sorriso sul volto; invece, a volte, ci inchiodano una smorfia di rimpianto. La pioggia oggi ballava sulle note di “With or without you” degli U2: “And you give yourself away, and you give yourself away”. Ho cominciato a muovere le gambe e ad immaginare luci psichedeliche mentre mi guardo in giro, tra la folla danzante, alla ricerca di qualche sguardo complice. Stasera non ho paura di niente, dai, andiamo a bere e vediamo cosa succede. Quella secondo me mi ha guardato e sorriso, speriamo sia lei a fare il passo. Io faccio tanti versi ma poi, al momento di farmi avanti, scappo. Ma si, è andata così, sarà per la prossima volta, abbiamo una vita davanti e domani ci rivediamo al bar. Il tasto “rew” riporta il nastro al punto da cui vorremmo ripartire ma la verità è che a furia di riavvolgere, prima o poi tutto s’inceppa e e nemmeno il cappuccio di una Bic, saprebbe rimettere le cose a posto (per la cronaca i quasi cinquantenni hanno capito il nesso tra la Bic ed una musicassetta). Ad un certo punto è arrivata Mary e mi ha detto che finalmente era tornata l’acqua calda nelle docce. Sotto il getto rigenerante era ancora: “And you give yourself away, and you give yourself away..”

Annunci

4 comments

  1. i ricordi arrivano anche per un profumo o per una musica… sono prepoenti… arrivano quando vogliono…
    eh… la pioggia e l’acqua non cancellano…
    ps. io ho 37 anni e so benissimo il rapporto tra bic e musicassetta… che nervoso… ma manca però, eh!

    Liked by 1 persona

  2. Adoro la pioggia tamburellare di notte sulle finestre. Resto immobile ad ascoltare quel rumore cupo sotto le coperte, ad occhi chiusi.
    I ricordi camminano dentro lunghi corridoi, sono parole smorzate in gola ed io aspetto il giorno per cancellare un altro numero dopo la notte.
    Un abbraccio 🙂

    Liked by 1 persona

    1. Io non amo la pioggia. La amerei, se non fosse che spesso stimola le corde dei ricordi. Accentuando, qualche volta, il disagio del presente. Ma sognare in bianco e nero è comunque bello. Un abbraccio a te 🙂

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...