La curva dei pensieri

N

on è così vero che le settimane “corte” sono più abbordabili di quelle ordinarie. A me capita sempre di dovermi adoperare di concentrazione e pazienza maggiori: forse a fregarmi è l’approccio un po’ più compassato. Ieri, come da più di sei anni ormai, salendo verso Porta Nuova dalla metro, ho dato un’occhiata al tabellone “partenze” e ci ho visto la casella “ritardi” piena di numeri a doppia cifra. Solo raggiunta la zona binari ho capito che stava succedendo qualcosa di nuovo; la maledetta voce elettronica annunciava un guasto sulla linea che coinvolgeva tutti i treni in partenza. Ritardi di 60, 90, 120 minuti. Prima di farmi prendere dall’ansia da “notte in stazione”, ho passato lo sguardo sugli altri predestinati e ci ho visto il mio. “Alla fine faremo una bella riunione serale, magari al Mac Donald oppure da Old Wild West” è stato il primo approccio mentale. La curva dei pensieri è poi scesa pericolosamente: “Come potrei mai arrangiarmi qui? Hai visto Enzo, hai sbagliato a non prendere casa a Torino, ti servirà da lezione”. Poi…“E’ in partenza al binario 20, regionale veloce per Novi Ligure”. Scatto felino e tutti su! Quando senti il fischietto del capotreno e le porte che si chiudono tiri un sospiro di sollievo come se avessi appena evitato di pestare una merda molle e fumante. Quanto è dura la vita del pendolare. Non ci devi pensare, puoi solo cercare conforto nelle facce degli altri destinati come te. Per certi aspetti la tua esistenza ed il suo ritmo sono appesi là, a quel tabellone di arrivi e partenze. Triste e romantico al tempo stesso. Occhio alle settimane corte, è solo un consiglio.

Annunci

5 comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...